Frequently asked questions sulle botti in legno

Domande e curiosita' sull'invecchiamento dell'aceto balsamico e di grappa e nocino

Faq

E' possibile fare l'aceto balsamico in casa?
Certo, serve una batteria da 5 a 7 botti da aceto di legni diversi (es.: rovere, castagno, gelso, ciliegio, frassino e acacia) da 10 a 75 litri, oppure una minibatteria da 2 a 10 litri. Utilizzate aceto forte o scarti di vino, misceltato con mosto cotto ricavato dalla bollitura del succo d'uva appena pigiata e fatto bollire per 24 ore. In questa miscela ogni anno va aggiunto del mosto cotto e fatta passare dalla botte più grande a quella più piccola. Tramite il contatto con legni diversi assorbirà diverse profumazioni, si concentrerà e tra gli 8 e i 10 anni comincerà a diventare aceto balsamico. Maggiore sarà il tempo di invecchiamento e più pregiato diventerà il prodotto. Potete contattare Briganti srl per informazioni più precise.

Quanti anni di vogliono per fare un aceto balstamico tradizionale?
Sono richiesti un minimo di 15/20 anni.

E' possibile invecchiare il distillato in casa?
Certo; basta utilizzare una botte per grappa di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte in legno; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottere cognac, rhum, whisky, ecc...

Dove vanno tenute la botti?
La botte per distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
La batteria di botti per aceto balsamico va tenuta nel sottotetto, in un garage o in un capanno, comunque senza condizionamento di aria o riscaldamento, e distante da depositi di vino. Un luogo che sia caldo d'estate e freddo d'inverno.

Le botti internamente sono trattate?
Le botti per aceto balsamico e per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perchè rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).

Quali sono altri usi delle botti?
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.

Che differenza c'è tra la botte da aceto balsamico e quella da distillati?
La botte per aceto balsamico non ha il ribinetto ed ha il tappo quadrato che ne favorisce lo scambio di ossigeno e l'evaporazione, nonchè per il travaso o rabbocco. La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.

Come vengono prodotti i cerchi?
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.