arredamento botti vino

Botti usate; come valutare e trattare una botte usata per uso arredo

RICHIEDI IL LISTINO COMPLETO O UN PREVENTIVO GRATUITO

Come cercare una botta usata da comprare

Va molto di moda l’idea di utilizzare botti usate, dall’aspetto rustico, in diversi contesti come nell’arredo giardino, nell’arredo bar o anche per arredare una tavernetta di casa o un ristorante. Spesso si inizia da una semplice ricerca su Google cercando parole generiche come “botti usate“, “cerco botte usata“, “botti usate in vendita“, ” botti in legno usate” e così via. I risultati di ricerca portano spesso a pagine di siti di annunci come Subito.it o eBay.it oppure ancora Kijiji.it se non siti di annunci esteri; anche la nostra azienda utilizza questi siti come appoggio per promuovere i prodotti. Tuttavia quello che non sa chi vuole acquistare una botte usata è come la dovrebbe cercare e come soprattutto quali botti usate non dovrebbe comprare.

Tutti i trattamenti preventivi e le tecniche di costruzione dell’azienda Briganti di Cesena servono proprio ad evitare i problemi ricorrenti che qui di seguito vengono descritti. Qui di seguito capirete perchè quelle proposte dalla nostra azienda sono invece tutte botti in castagno (stabili e più leggere del rovere da spostare), a doghe incollate una ad una (solide, specifiche per arredo), essiccate a forno post-produzione (stabili nel tempo e igienizzate), impregnate con mordente color noce (legno protetto negli anni) e trattate con lucido a 2 mani (protette antimacchia). Facciamo una veloce carrellata esemplificativa.

Botte usata per giardino – E’ un classico della ricerca su Google; si cerca una botte per uso privato da mettere in giardino per bellezza o al massimo come appoggio di piante e fiori. Quello che l’ignaro acquirente ignora è che posizionate una botte usata all’esterno significa farle soffrire le variazioni periodiche (anche intragiornaliere) dei gradi di umidità e temperatura. In particolare la prima è deleteria per le botti: essendo l’interno delle botti umido (non bagnato, ma intrinsecamente umido a causa del contatto di anni col vino) ed essendo l’esterno più asciutto, le variazioni di umidità generano una maggiore dilatazione all’interno che non all’esterno. Questo crea le tipiche fessurazioni della botte usata tra le doghe in legno che, dilatandosi, spinge facendo spostare i cerchi verso gli estremi. Durante il successivo momento di restringimento, i cerchi, oramai non più saldi sulla superficie, tenderanno a cadere (quelli inferiori) o comunque a non tenere assicurate le doghe tra loro (quelli superiori) in un continuo rilassamento a fisarmonica che, per evitare lo sfascio finale, richiederà continue manutenzioni, anche ogni 3/6 mesi, di ribattitura dei cerchi.

Botte usata in vendita

Scarica il listino completo
Ma questo è solo l’inizio; comprare una botte usata per poi lasciarla in giardino sotto la pioggia, eventualmente la neve ed altri agenti atmosferici significa deteriorare progressivamente un manufatto rustico in legno che fino ad allora era rimasto protetto in una cantina. L’acqua della pioggia in particolare, penetrando nel legno dal poro aperto della superificie, tenderà a rendere maggiormente instabile, e quindi ancora meno duratura, la botte usata, anche in particolare andando a persistere sul fondo superiore in modo da imbarcarlo progressivamente e definitivamente, senza possibilità di rimessaggio.

Non da meno diventa problematico il progressivo deterioramento che cerchi in ferro che, non trattati o costruiti adeguatamente, tendono ad ossidarsi e a ricoprirsi di ruggine. Posizionare una botte da cantina usata in giardino senza alcuna lavorazione e protezione preventiva è il modo migliore per danneggiarla completamente fino a distruggerla.

Botti usate in legno

Scarica il listino completo
Vasi da botti usate da giardino – Una variante della botte usata di cui accennato sopra è la mezza botte utilizzata per vaso dove dimorare piante, piccoli alberi, arbusti, fiori e via dicendo. Oltre alle problematiche già illustrate precedentemente, in questo caso le botti usate subiscono un ulteriore indebolimento causato dal taglio in pancia; le doghe non hanno più due riferimenti di bloccaggio, uno sopra e uno sotto, ma soltanto uno sotto. Il riferimento che fa da contraltare, ovvero il cerchio più vicino alla pancia, tende velocemente ad essere scalzato dalla dilatazione del legno e per questo si verificano spesso fuoriuscite di terra quando non di radici che, trovando strada, tendono ad accentuare prepotentemente il processo di disfacimento della botte usata come vaso.

Baso per giardino da mezza botte usata

Scarica il listino completo
Botti usate per tavolo da esterno – Un’altra ricorrente richiesta è quella di una vecchia botte usata da completare con un piano per realizzare un tavolo da esterno. Una caratteristica dei tavoli, a differenza degli arredi da giardino, è quella della portabilità, ovvero della necessità periodica di essere spostati. Potete comprendere come spostare una botte usata in una condizione fragile come quella descritta precedentemente significhi rischiare di darle il colpo di grazia finale. L’alternativa, sempre come detto sopra, è quella di armarsi di martello e spranga per ribattere periodicamente i cerchi. Qualcuno cerca di tamponare la situazione inchiodando i cerchi al legno, ma come molti avranno verificato, si tratta di un palliativo che non fa che ritardare lo sfascio di un mese o due.

Botte usata da vino

Scarica il listino completo
Come se non bastasse è bene ricordare che un legno grezzo non trattato e lasciato all’esterno non si mantiene in condizioni igieniche ottimali, specie se utilizzato per appoggio di pietanze per pranzi o cene. Più evidente ancora sarà invece lo stato estetico della superficie che a causa dell’utilizzo tenderà a macchiarsi di caffè, bevande, sugo o quant’altro venga assorbito irrimediabilmente dal poro aperto del legno.

Tavolo bancone da botti di legno

Scarica il listino completo
Botti usate per tavolo bar, pub, ristorante – Quando le botti usate da comprare sono destinate ad un ambiente chiuso, e ancora peggio ad un locale pubblico commerciale, oltre a quanto accennato precedentemente c’è da fare un altro paio di importanti considerazioni aggiuntive. Innanzitutto il fatto di tenere all’interno anzichè all’esterno le botti non le libera dalle variazioni di umidità e temperatura che comunque rimangono periodicamente, seppur con incidenza leggermente inferiore, specie durante i cambi di stagione, così come rimangono tutte le problematiche dovute alla mancata igienizzazione del legno e alle macchie assorbite dal poro aperto, come, non da ultimo, la tendenza della botte ad allentarsi fino a sfasciarsi.

Ancora più importante dei punti precedenti è il fattore ambientale; comprare una botte usata, magari svuotata da poco, significa portare l’odore di vino della botte all’interno del locale dato che anche tappandola la progressiva fessurazione provvederà a rilasciare gli odori tipici dell’interno della botte. E se anche un po’ di profumo di vino potrebbe essere piacevole, la questione cambia di molto quando le botti in un locale pubblico comincino ad essere numerose.

Ma ancor di più purtroppo non si tiene in considerazione il fatto che le sostanze del vino impregnate nel legno tendano nel tempo a generare delle muffe all’interno della botte usata; muffe inivisibili all’esterno e che con la progressiva fessurizzazione delle doghe vengono a contatto con l’aria e quindi inalate, respirate dai proprietari della tavernetta, dai lavoratori di bar, pub, ristoranti e soprattutto dai clienti degli esercizi pubblici. Senza un deciso trattattamento di igienizzazione ad alte temperature, come quello effettuato da Briganti su tutte le botti nuove o usate che siano, il rischio di spandere nell’aria sostanze nocive diventa nei mesi una certezza.

Interno vino botti usate

Scarica il listino completo
Mobiletti da botti usate in legno – Diventa un problema marginale, rispetto a quanto scritto sopra, la constatazione del fatto che mobili realizzati da botti usate possano apparire perfetti e funzionali, all’inizio, per poi deteriorarsi nei mesi per i problemi sopra citati riportando problematiche come impossibilità progressiva a chiudere le ante, piegatura dei cardini, messa in evidenza di viti e chiodi utilizzati per l’assemblaggio delle parti e così via. Spesso si rimane affascinati da immagini visionate sul web di arredamento da botti usate tanto da voler procedere immediatamente ad una riproduzione delle stesse senza domandarsi se poi veramente tra 5 o 10 anni il mobile sarà ancora così oppure se dopo pochi mesi sarà inutilizzabile.

Ogni manufatto in legno, accompagnato una semplice manutenzione periodica, è potenzialmente un materiale eterno ma perchè lo sia veramente deve essere trattato opportunamente con fasi di lavorazione che ne esaltino le caratteristiche proteggendolo allo stesso tempo dall’usura e dal tempo. Per questo ogni prodotto realizzato da botti Briganti nasce e viene trattato per diventare un pezzo unico artigianale eterno. Affidatevi con fiducia a chi il legno lo lavora dal 1800.

Scarica il listino completo

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.